Gioielli  ed accessori in filo

Foto  di MonicaNasco in una famiglia dove la creatività non è mai mancata: due nonne artiste creatrici di trine delicate e intricate che mi hanno insegnato a maneggiare i fili con l’arte antica ereditata dalle antenate, una mamma gallerista che mi ha permesso di conoscere i maggiori artisti del panorama milanese degli anni 70/90 e che mi ha fatto innamorare della Storia dell’Arte.
Ho frequentato la Scuola Orafa Ambrosiana affinando le tecniche di creazione di gioielli e studiando la loro storia, con particolare attenzione alla tecnica della cera persa.
Ma soprattutto mi piace giocare con i fili, fili reali e fili mentali, per me è una vera e propria meditazione, preghiera, rinascita. Mi piace l’idea del filo che si spezza e basta un nodino per riprendere il lavoro; per non dire della vita che spesso ti fa sentire sul filo del rasoio, alle prese con momenti di scelta, di continuità nella discontinuità.
Nodi, uncinetto, chiacchierino hanno per me un valore non solo artigianale, oserei dire esistenziale: in questa mia ricerca sui mille modi di annodare i fili, ritrovo il fil rouge della mia vita, quella cosa che in tutti i suoi punti mi guida e mi riconnette con le parti più vere di me.
E mi fa sentire viva, sempre in ricerca, di modi nuovi di mettere alla prova la mia manualità, che in realtà sono il mio modo di ritrovarmi al meglio, nella ritmicità quasi musicale dei gesti.

contatti

e-mail   argantia57@gmail.com

Share Button
rfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-slide